MELTING POT - Askosarte

Vai ai contenuti

Menu principale:

MELTING POT

Eventi > 2016-2018
Melting Pot

Spazio Arrubiu Art Gallery
Via Mazzini, Oristano

a cura di Alice Rivagli (Askosarte)

Di confini non ne ho mai visto uno. Ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone.
(Thor Heyerdahl)

Lidia Bachis, Chiara Cossu, Zoran Dragelj, Elisabetta Falqui, Daniela e Francesca Manca, Tonino Mattu, Michele Mereu, Michele Marrocu, Savina Dolores Massa, Alexandra Sayed, Alfredo Tanchis,



In che modo si generano i fanatismi e i pregiudizi?
Come è possibile che una persona si convinca che il paese in cui è nato, la cultura e la religione ricevuta, il colore della pelle e gli usi e costumi acquisiti, o le proprie scelte sessuali, siano un valore assoluto?
E come si può credere che tutto quello che  fa parte del proprio mondo e del proprio vissuto, sia l'unica cosa giusta, il punto di riferimento esclusivo, o che tutto ciò che si discosti da questo sia invece sbagliato, da cambiare, o addirittura da combattere e sopprimere?
Per Melting Pot, titolo del progetto espositivo proposto per la mostra, che indica l'amalgama, all'interno di una società umana, di elementi diversi, che siano essi etnici, religiosi o sociali, gli undici artisti ospiti, prendono spunto da queste domande, e con la complicità dell'arte, provano a destabilizzare una realtà preconfezionata e falsa, veicolata dagli stereotipi e dai preconcetti.
Le opere esposte all’interno dello spazio Arrubiu di Via Mazzini, sono concepite, quindi, in opposizione a qualsiasi forma di pregiudizio o etichetta, che conducono, inevitabilmente, a forme di intolleranza, e in casi estremi, a discriminazione e razzismo, verso chi è diverso da "noi" per cultura, colore della pelle, religione, paese, credenze, ideali, mentalità, ideologie, preferenze sessuali, handicap, usi costumi e altro.
Che sia attraverso la politica, il misticismo, o con l'attivismo concreto, come combattere i pregiudizi e l’ignoranza, rimane scelta e capacità di ognuno di noi: importante è non chinare il capo mai, e ribattere con l’evidenza dei fatti, con l’intelligenza, o come in questo caso con l’arte, che cerca, e a volte svela, dietro la facciata di un sistema ipocrita, cloroformizzato e perbenista, un sottobosco rivoluzionario, umano e appassionato.
Gli artisti di Melting Pot porteranno, attraverso i differenti linguaggi artistici, le private esperienze collegate al rapporto avuto con la tematica, con il tentativo di utilizzarli come strumenti di rottura dagli schemi e dai luoghi comuni.

Alice Rivagli


INNAMORAMENTO DELLE IDEE E FORZA DEL SOGNO
www.askosarte.it
askosarte@yahoo.it
Torna ai contenuti | Torna al menu